Elezioni Camera variazioni nei comuni maggiori del Lazio, 1994-2018: Velletri

Velletri (in costruzione)

1994————————-1996—–2001—2006—2008—2013

2001

Aventi diritto: 37961, +371, +1284, +689, -98, +578

Astenuti: 3798, +607, +750, +986, -447, +3370

Non Valide: 2285, -25, -277, -968, +418, -132

Valide: 31878, -211, +811, +671, -69, -2660

Sinistra: 2085, +706, -1133, +828, -1359, +437

PDS: 8070, -557, -2348, +4878, +1300, -4110

CSX: 1580, -1063, +661, -90, +24, -1112

Radicali; 818, -257, -51, +135, -645, +76

Popolari: 3681, -1330, +3874, -3766, -701, -1246

CDX: 122, +1202, -1034, -27, -214, -4

FI: 6202, -603, +5786, -2761, +7360, -6991

Destra: 8288. +2492, -4743, +1326, -6029, +801

Centro: NP. NP. NP, NP, 76, +1844

M5S: NP, NP, NP, NP, NP, 7871

Altri: 1032, -801, -201, +148, +119, -226

 

 

Annunci

Elezioni Congreso, Spagna 2015-2

Albacete (Castigliana, 26 ab. kmq)

Voti a liste: 229.855 (2015), 229.240 (2011)

PP 85.241 (37,08%), 127.995 (55,83%), -42.754 (-18,75)

C’s 33.755 (14,69%)

PSOE 65.205 (28,37%), 69.981 (30,53%), -4.776 (-2,16)

UP 9.306 (4,05%), 14.324 (6,25%), -5.018 (-2,20)

PODEMOS 32.320 (14,06%), 2.077 (0,91%), +30.243 (+13.15)

PACMA 1.583 (0,69%), 921(0,40%), +662 (+0,29)

UPyD 1.146 (0,50%), 11.614 (5,07%), -10.468 (-4,57)

Altri 1.299 (0,57%), 2.328 (1,02%), -1.029 (-0,45)

Podemos è comparato con i risultati di Equo che nelle ultime elezioni è confluita nelle sue liste. In questa provincia probabilmente quasi 1/4 dei delusi dal PP, un 5% dei voti, si è spostato a sinistra. UP perde oltre 1/3 dei propri consensi.

 

Alacant (Valenzana, con probabile maggioranza Castigliana, 334 ab, kmq))

Voti  a liste: 899.920 (2015), 877.303 (2011)

PP 297.083 (33,01%), 489.946 (55,85%), -192.863 (-22.84)

C’s 154.397 (17,16%)

PSOE 188.711 (20,97%), 239.118 (27,26%), -50.407 (-6,29)

UP 33.397 (3,71%), 57.677 (6,57%), -24.280 (-2.86)

COMPROMIS 201.610 (22,40%), 27.619 (3,15%), +173.991 (+19,25)

PACMA 8.262 (0,92%), 4.904 (0,56%), +3.358 (+0,36)

UPyD 5.570 (0,62%), 49.662 (5,66%), -44.092 (-5,04)

Altri 10.880 (1,21%), 8.377 (0,95%), +2.503 (+0,26)

I voti dell’alleanza Compromis-Podemos-Es el Moment sono stati confrontati con quelli di Compromis. Anche in questa provincia probabile spostamento di voti dal PP alla sinistra sempre per un 5% circa dei voti. UP perde oltre il 40% del consenso.

Almeria (Castigliana/Andalusa, 78 ab. kmq)

Voti a liste: 307.685 (2015), 309.433 (2011)

PP 117.635 (38,23%), 180.249 (58,25%) -62.614 (-20,02)

C’s 44.494 (14,46%)

PSOE 89.434 (29,07%), 93.495 (30,21%), -4.061 (-1,14)

UP 10.828 (3,52%), 16.445 (5,31%), -5.617 (-1,79)

PODEMOS 39.780 (12,93%), 2.828 (0,91%), +36.952 (+12,02)

PACMA 2.126 (0,69%)

UPyD 1.532 (0,50%), 12.225 (3,95%), -10.693 (-3,45)

Altri 1.856 (0,60%), 4.191 (1,35%), -2.33 (-0,75)

Podemos confrontato con Equo. Anche in questo caso probabilmente un 5% dei voti passano dal PP alla sinistra. UP perde circa 1/3 dei voti.

Araba (Basca, 110 ab. kmq)

Voti a liste 177.885 (2015), 167.501 (2011)

PP 33.683 (18,94%), 46.034 (27,48%), -12.351 (-8,54)

C’s 10.512 (5,91%)

PSOE 25.331 (14,24%), 39.698 (23,70%) -14.367 (-9,46)

UP 6.814 (3,83%), 6.917 (4,13%), -103 (-0,30)

PODEMOS 48.413 (27,22%), 3.574 (2,13%), +44.839 (+25,09)

EAJ 28.353 (15,94%), 31.931 (19,06%), -3.578 (-3.12)

EHB 21.225 (11,93%), 32.439 (19,37%), -11.214 (-7,44)

PACMA 1.385 (0,78%), 1.178 (0,70%), +207 (+0,08)

UPyD 768 (0,43%), 4.662 (2,78%), -3.894 (-2,35)

Altri 1.401 (0,79%), 1.068 (0,64%), +333 (+0.15)

PODEMOS comparato con EQUO, EHB comparato con AMAIUR. UP perde poco, non c’è grosso travaso di voti da destra a sinistra.

Asturias (Asturie, 98 ab. kmq)

Voti a liste 617.376 (2015), 624.044 (2011)

PP-FORO 187.568 (30,38%), 223.906 (35,88%)+ 92.828  (14,88%), -129.166 (-20,38)

C’s 84.464 (13,68%)

PSOE 145.113 (23,50%), 185.526 (29,73%), -40.413 (-6,23)

UP 52.583 (8,52%), 83.755 (13,42%), -31.172 (-4,90)

PODEMOS 132.984 (21,54%), 4.033 (0,65%), +128.951 (+20,89)

PACMA 4.555 (0,74%), 2.125 (0,34%), +2.430 (+0,40)

UPyD 3.855 (0,62%), 24.721 (3,96%), -20.866(-3,34)

Altri 6.254 (1,02%), 7.150 (1,15%), -896 (-0,13)

PODEMOS comparato con EQUO. Elevate perdite del PP e degli alleati regionalisti vero la sinistra, oltre il 6% dei voti, anche UP ha perdite pesante circa il 40% del proprio consenso.

 

Elezioni del Congreso de los Diputados, Spagna 2015

Il 20 dicembre 2015 si sono tenute le elezioni politiche in Spagna che hanno visto l’ingresso nel parlamento spagnolo di due nuovi partiti: Podemos e Ciudadanos.

Confrontando l’affluenza con quella delle precedenti elezioni del 2011 vediamo che questa è aumentata di circa 680 mila unità, dato ancor più significativo tenendo conto che l’elettorato nel frattempo è diminuito di circa un milione 150 mila unità, facendo così passare la quota dei voti validi sugli aventi diritto al voto dal 67% al 72%.

56 partiti o alleanze hanno partecipato, 34 delle quali non hanno raggiunto l’un per mille dei voti validi a livello nazionale. Il sistema elettorale spagnolo è strettamente su base circoscrizionale (provinciale) i dati quindi riguarderanno i 20 partiti/alleanze che hanno superato l’1% in almeno una delle cinquantadue circoscrizioni.

Riepilogo risultati

Partido Popular (PP) 7.236.965 (28,92%)

Partido Socialista Obrero Espanol (PSOE) 5.545.315 (22,16%)

Ciudadanos-Partido de la Ciudadania (C’s) 3.514.528 (14,05%)

Podemos (PODEMOS) 3.198.584 (12,78%)

En Comu Podem (EN COMU) 929.880 (3,72%)

Unidad Popular: Izquierda Unida, Unidad Popular en Común (UP) 926.783 (3,70%)

Compromis-Podemos-Es el moment (PODEMOS-COMPROMIS) 673.549 (2,69%)

Esquerra Republicana de Catalunya-Catalunya Si (ERC) 601.782 (2,40%)

Democràcia i Llibertat. Convergència. Demòcrates. Reagrupament (DL) 567.253 (2,27%)

En Marea (EN MAREA) 410.698 (1,64%)

Euzko Alderdi Jeltzalea-Partido Nacionalista Vasco (EAJ/PNV) 302.316 (1,21%)

Partido Animalista Contra el Maltrato Animal (PACMA) 220.369 (0,88%)

Euskal Herria Bildu (EHB) 219.125 (0,88%)

Union Progreso y Democracia (UPyD) 155.153 (0,62%)

Coalición Canaria-Partido Nacionalista Canario (CC-PNC) 81.917 (0,33%)

Nos-Candidatura Galega (NOS) 70.863 (0,28%)

Unio Democratica de Catalunya (UNIO) 65.388 (0,26%)

Mes (MES) 33.877 (0,14%)

Geroa Bai (GBAI) 30.642 (0,12%)

El Pi-Proposta per les Illes (EL PI) 12.910 (0,05%)

Altri 225.284 (0,90%)

 

 

 

Elezioni in Emilia Romagna: risultati PDS/DS/Ulivo/PD 1992-2014

Il PD ottiene la presidenza della Regione ma perde una buona fetta del proprio elettorato, 670 mila elettori rispetto alle europee e 320 mila rispetto le precedenti regionali. Il peggior risultato di sempre. Nel pdf allegato i risultati dal 1992 del partito dell’asinistra italiana.
ELER

p.s. ovviamente i dati per le regionali 2014 sono quelli informativi del ministero dell’interno

Elezioni Italia-2

Nel pdf i risultati delle elezioni alla Camera dei Deputati e al Parlamento Europeo dal 1976 al 1989.
Fonte Archivio Storico delle Elezioni del Ministero dell’Interno, eventuali elaborazioni mie.

1976-89

Nella colonna Nulle le cifre in rosso indicano una discrepanza con il dato ricavabile indirettamente dalla fonte, quindi c’è un errore di stampa o nelle non valide o nelle bianche, io ho supposto l’errore nelle non valide.
Il nome del partito in verde denota solamente che è stato ricompreso in uno dei successivi raggruppamenti.

Risultati della sinistra alle elezioni europee 2014 – 11°

Qui di seguito presento i risultati per organizzazioni politiche internazionali della sinistra, europee o mondiali; tenete presente che un singolo partito può essere presente in più organizzazioni e che in caso di liste di coalizione, con partiti che appartengono a differenti organizzazioni, il totale della lista verrà conteggiato per ognuna a meno che non sia facilmente stimabile da informazioni sul web che il partito di una determinata organizzazione ha un peso relativamente basso.

(solo organizzazioni oltre i cento mila voti)
European Left: otto milioni 326 mila voti.
International Meeting of Communist and Workers’ Parties: due milioni 555 mila voti.
European Anti-Capitalist Left: un milione 878 mila voti.
Animalisti: 833 mila voti.
Pirati: 742 mila voti.
Nordic Green Left Alliance: 645 mila voti.
European Free Alliance: 630 mila voti (solo i catalani di EpDD)
European Green Party: 581 mila voti (solo i nederlandesi di GL e i danesi di SF).
Internationalist Communist Union : 222 mila voti.

Un ringraziamento a realpope per l’immagine, ovviamente l’assenza di intestazioni è tutto merito mio 😉
fogliodicalcolo
per agevolare la comprensione: intestazione colonne per riga paesi: Stato e anno elezioni, voti validi, votanti, affluenza, per riga partiti: sigla partito, voti, quota su voti validi, parlamentari eletti, collocazione politica, per il solo Lussemburgo preferenze ricevute.

Qui link al foglio di calcolo (provvisorio) con tutti i risultati
https://unblogdiunvincenzo.wordpress.com/?attachment_id=145

Risultati della sinistra alle elezioni europee 2014 – 10°

Regno Unito
2014: affluenza 34,2%, voti validi 99,5% dei votanti. 2009: affluenza 34,7%, voti validi 99,3% dei votanti.
La sinistra ha ottenuto 248 mila voti (1,5%) peggiorando il già magro risultato del 2009 490 mila voti (3,1%), nelle politiche del 2010, che videro un’affluenza al 65,8%, raccolse lo 0,8% pari a 248 mila voti.
Il SF ha raccolto 160 mila voti (1%) migliorando dai 126 mila voti (0,8%) del 2009, alle politiche nonostante i 172 mila voti si era fermato allo 0,6%.
Altre sette liste, sinistra anti UE, animalisti, pacifisti, pirati, socialisti massimalisti, trotzkisti e socialisti hanno ottenuto 88 mila voti, peggiorando di netto il risultato del 2009 quando le cinque liste di queste presenti (meno trozkisti e pirati) avevano raccolto 353 mila voti.

Irlanda
2014: affluenza 52,4%, voti validi 97,3% dei votanti. 2009: affluenza 58,6%, voti validi 97,5% dei votanti.
501 mila sono i voti ottenuti dalla sinistra irlandese in queste europee pari al 30,3%, radoppiando il risultato del 2009: 256 mila voti (14%), alle politiche del 2011 ottenero 310 mila voti (13,9%) con un’affluenza del 69,9%.
Il SF è il maggiore partito della sinistra irlandese ha raccolto 323 mila voti (19,5%) con una netta crescita rispetto ai 206 mila (11,2%) delle precedenti europee, la crescita è confermata anche rispetto alle politiche doveva raccosle 221 mila voti (9,9%).
Il SP ha preso 30 mila voti (1,8%) in calo dai 51 mila (2,8%) del 2009 ma in leggera crescita dai 27 mila (1,2%) del 2011.
L’alleanza PBP alla sua prima elezione a livello nazionale ha raccolto 24 mila voti (1,4%), alle politiche partecipò ad una alleanza più vasta che ottene 11 mila voti (0,5%).
Il candidato indipendente Flanagan, che siede nel GUE, ha preso 124 mila voti (7,5%), nelle politiche del 2011 in una circoscrizione più piccola prese 9 mila voti e a livello nazionale la lista per cui concorse 25 mila.

EU
Nel complesso la sinistra ha raccolto 16 milioni 17 mila voti pari al 9,8% nelle precedenti europee ne raccolse 13 milioni 107 mila pari all’8,1%.
Partiti o alleanze con più di un milione di voti:
Die Linke 2.168.455
Izquierda Plural 1.575.308
Syriza 1.518.608
Podemos 1.253.837
FdG+UplOM 1.252.730
AET 1.108.457